Un paio di dritte
  • DRITTA 1

    Dopo aver pubblicato il mio nuovo album sono stato contattato dallo studio di Patrick Mattarelli, conosciuto qui come melodieensoussol, che si è gentilmente offerto di aggiungere qualche tocco analogico al mio brano Fractal Universe.


    Così, ho diviso il mix in 10 tracce separate (batteria, basso, sintetizzatore, effetti, etc.) e gliele ho inviate. Il risultato è stato semplicemente incredibile! Non ho intenzione di entrare nel merito del procedimento ed usare terminologia tecnica, cerco di riassumere il tutto: le singole tracce sono state unite analogicamente con apparecchiatura hardware, poi inviate al registratore a nastro per il mastering, la compressione e la saturazione, infine la registrazione su nastro è stata ridigitalizzata.


    I risultati complessivi sono stati meravigliosi. Il mix suonava più professionale, stereofonico e vivace. Il suono ha acquisito nel suo complesso calore e profondità, l'immagine stereo si è notevolmente ampliata. I vari strumenti hanno improvvisamente assunto nuove dimensioni ed una loro posizione distinta nell'immagine stereo a 180°, mentre nel mio mix originale - me ne rendo conto solo ora - erano ammucchiati tutti al centro. E' semplice: non si può battere l'hardware analogico con i simulatori digitali. Scaricate il mix di Patrick e poi confrontatelo con il mio mix originale e giudicate di persona. Ascoltate sia con le cuffie sia senza.


    Notate come suona bene il basso nel suo mix. Ho chiesto a Patrick come ha fatto, ecco il suo segreto: il segnale di linea è stato riamplificato, messo su un fender hotrod deluxe 112 e registrato con un microfono a nastro. Questo aggiunge ai bassi il suono grintoso del tubo e grazie al Fender non c'è troppa distorsione. E' sempre una buona idea aggiungere qualche traccia registrata ad un progetto digitale, perché gli dona "vita”.




    moderazione
    ho tolte le ultime due righe che sono una palese pubblicità in violazione della netiquette del forum che proibisce lo spam e la pubblicità.
    Regolamento del forum
    Editato il titolo in minuscolo, non occorre gridare qui tutti hanno buone orecchie :wink:
    Per eventuali contestazioni rivolgetevi a Nicole del Team Jamendo nicole@jamendo.com


    Daniela
    (moderatore del forum italiano)
    http://www.jamendo.com/it/user/coriandolo
  • DRITTA 2

    Chi vuole ascoltare le singole tracce del brano Fractal Universe. può scaricarle gratis in formato WAV 24bit/48 khz. Inizialmente, ho diviso il mix in 5 tracce: basso, batteria, effetti, sintetizzatore e voce+sintetizzatore. Alcuni suoni erano stati leggermente sovrapposti, Patrick ha chiesto di separarli ulteriormente, così il mix è stato suddiviso in 10 tracce. Se vuoi fare un remix o semplicemente usare dei campioni (samples) in altri progetti, puoi farlo liberamente sotto Licenza CC BY-NC-SA. Sarebbe bello se poi anche tu inserissi i tuoi progetti qui. Si tratta di un 117 BPM, scala sol minore.


    Buon divertimento!

  • ... ciao SaReGaMa ... grazie per questa condivisione, sarà un ottimo materiale da studio :-)

  • Daniela ha scritto: ho tolte le ultime due righe che sono una palese pubblicità in violazione della netiquette del forum che proibisce lo spam e la pubblicità.


    Permettimi cara, senza offesa ma sembri un po' confusa. Non sto promuovendo del viagra o dei siti d'incontri. Ho soltanto riportato un'informazione che tanti musicisti troveranno molto utile. Se quanto ho scritto non ti pare rilevante per i musicisti in un forum che si chiama "l'ingresso artisti"... Allora non so che cosa lo sarebbe. Quale sarebbe la differenza tra ciò che ho scritto e questo tuo post? Ho solamente proposto qualcosa di utile - e gratuito - per il settore e vorrei condividerlo con gli altri. Proponi tu un modo corretto di pubblicare questa informazione senza farla sembrare "pubblicità"? Grazie!
  • Ciao SaReGaMa, intervengo anche se non ho potuto aprire il link che è stato rimosso. Avevo però letto il post prima della moderazione. Ovviamente sto ascoltando l'album che è piacevole... anzi molto di più. Una cosa che mi ha stupito è trovarti nel forum italiano e sentirti esprimere in un italiano perfetto, io che scrivo in inglese come un animale!:bigsmile: E poi sentir dire da te che hai trovato un modo di registrare musica con un ulteriore perfezione mi ha pure sorpreso... i tuoi album hanno sempre avuto la qualità della perfezione. E credo quindi che queste dritte da te indicate abbiano ancora più valore.
    Ciao
  • Il suono è decisamente più pulito e con effetto stereo. Ottimo!
  • Grazie per il tuo feedback loveovergold. In effetti mi dà una mano un'amica italiana e il translator di google migliora sempre. Ups ... scusate la palese pubblicità.
  • Scusa SaReGama, ma la moderatrice fa la moderatrice. Sicuramente tu non era tua intenzione fare pubblicità a chicchessia, anzi hai dato degli ottimi consigli! Però è compito della moderatrice togliere la pubblicità perchè è contro il regolamento del forum, non mi sembra sia successo nulla di grave se ha tolto un link, no? Il concetto è rimasto :bigsmile:
  • SaReGaMa said:
    Quale sarebbe la differenza tra ciò che ho scritto e questo tuo post? Ho solamente proposto qualcosa di utile - e gratuito - per il settore e vorrei condividerlo con gli altri. Proponi tu un modo corretto di pubblicare questa informazione senza farla sembrare "pubblicità"? Grazie!

    Ciò che ho tolto era un invito a rivolgersi ad uno studio di ottimizzazione o mixaggio di Milano che fornisce tale servizio a pagamento e il relativo link (ovviamente non ri-metto qui il link), una visita al sito linkato rivelava che il servizio è fornito al "modico" prezzo di 25/30 eur per traccia.
    Tale studio ha anche un account Jamendo, account di cui non ho cancellato il link...ma siamo proprio al limite.
    Quindi la differenza fra il mio post e il tuo è che il mio post pubblicizza un album di Jamendo, scaricabile gratuitamente anche in formato HQ e NON non una prestazione professionale a pagamento.

    Quanto alle dritte come vedi, sono rimaste intatte, link esterni compresi e compreso anche il link all'utente Jamendo titolare dello studio

    Per altro, ma questa è una mia impressione, quando dici

    SaReGaMa said:
    In effetti mi dà una mano un'amica italiana e il translator di google migliora sempre.


    ciurli nel manico. Il traduttore Google non è così buono e questo post è scritto da un italiano madrelingua, tutto porta a credere che lo abbia fatto lo studio stesso. Con questo nulla questio, ogni utente può dare le proprie coordinate di accesso a chi crede più opportuno.
    Ma se c'è una cosa che mi irrita è chi mi fa/ci fa passare per fessi.

    Se desideri fare pubblicità allo studio professionale per prestazioni a pagamento nulla vieta che tu ti rivolga al Team e stipuli un contratto pubblicitario, pagando quanto dovuto. Qui la pubblicità è gratis per prestazioni gratuite.
    Oppure contatta il team per chiedere l'autorizzazione a fare pubblicità, il sito è loro se sono d'accordo io non ho niente da dire.


    dream_of_the_night said:
    Sicuramente tu non era tua intenzione fare pubblicità a chicchessia,


    Stai tranquillo Stefano che l'intenzione era proprio di fare pubblicità allo studio e in modo neanche velato. :wink:
    quindi come vedete qui la confusione sta altrove.
  • ciao a tutti,

    vorrei chiarire due cose:

    1. il mio servizio per SaReGaMa è stato gratuito, come lo è per ogni altro musicista per il primo brano

    lui si sentirà trattato male perché indicava un servizio che in effetti sarebbe gratis. capisco benissimo le ragioni perché le due righe col link diretto sono state tolte. ma capisco anche SaReGaMa che ha reagito più che altro alle due righe di coriandolo che sono state pubblicate sotto il suo post. un tale messaggio andrebbe scritto in privato secondo me. ho conosciuto SaReGaMa come persona corretta, precisa e affidabile e non penso affatto che avvesse reagito così senza quelle note in pubblico.

    2. il testo non è stato scritto col translator di google, ovviamente, ma non è stato scritto da me

    a parte questo, SaReGaMa dice chiaramente che gli è stato dato una mano da un amica. quest'amica non sono io. l'italiano non è neanche la mia madrelingua. grazie però di credermi ingrado di scriverlo perfettamente :-)

    potremmo tornare magari al contenuto del post ...? cioè: come incide un processo analogico sulla qualità della somma finale di un brano musicale. se avete delle domande sul processo, su dell'attrezzatura o su delle tecniche (anche generali), basta contattarmi. se posso rispondere lo faccio volentieri o nel forum o privatamente, come preferite. se vorreste provarlo con un vostro brano, vi offro volentieri lo stesso servizio gratuito come a SaReGaMa.

    tutto qui. nessun motivo per eccitarsi.

    patrick
  • :rasta:
    eihlà Patrick...vecchia cozza...come steto ?

    senti un pò...
    io ho fatto un album,
    che se chiama Toscano-Mojo e vorrei migliorare la qualità sonora

    ho diviso i brani nelle sue tracce originali
    1. la chitarra slide
    2. l'accendino
    3. la mosca
    4. la saliva che cola dal toscano
    5. il fumo dell'extravecchio

    ma è la saliva che non mi convince vorrei un sound più sputacchioso quasi scatarrico...
    potrei infilare il toscano nell'imput di un Fuzz Face e riamplificarlo con un fender vibro king, pensavo...?
    cosa ne dici Pa'...

    potresti darmi un consiglio gratuito
    certo di una tua risposta...te saluto
    Bye
  • fa pure. basta coprire l'altoparlante con un'ombrello, caro cos' 3.5, vecchia seppia. teoricamente basterebbe già non registrarlo in cucina e mettere il toscano nell'input invece che "nell'imput" ... il bagno sarebbe comunque più adatto al tema del titanic. o il frizer, vedi po' tu dove ti trovi meglio. con una registrazione decente si sentirebbe che sai pure suonare la chitarra. ed ecco il mio consiglio gratuito: suona invece che scrivere. e lascia in pace la mosca.
  • Ciao vecchia patella di un Cosoid, ma quando arriva la versione 3.6? Ormai sei datato! Sai, io ti consiglio vivamente di provare il freezer invece che il "frizer"... il congelatore sarebbe anche meglio, è più facile e causa meno problemi!
  • non capisco ... per quale motivo il freezer dovrebbe causare meno problemi del frizer? e il congelatore poi ... ma che proposte assurde. ma va bene, mi arrendo. la cucina va benissimo !!! quel riverbero da piastrella toscana (esiste? - boh ...), con un tocco di prosciutto appeso e di aglio secco nel barattolo di terracotta ... ma che mi ha preso?

    comunque, essere corretto da un italiano in inglese, dopo essermi integrato talmente bene ... mi lascia un retrogusto amaro. but ... "retro" is en vogue as well as some amaro. maybe not really the italian one, as they don't even pronounce well the name of Jägermeister. - hey, it's quite enough they drink it! obviously :-)
  • some additional remark: you can also connect the amaro to the "imput" of your fuzz face. but it would be better to do so with the input of your own one (face). so long ... or even longer, jumperello! :-)
  • melodieensoussol said:
    il mio consiglio gratuito: suona invece che scrivere

    grazie mille patrick del consiglio...farò il possibile..


    Saltarello said:
    Ciao vecchia patella di un Cosoid, ma quando arriva la versione 3.6? Ormai sei datato!


    Odè a tè Saltarello, cinereo cavaliere con occhio ambidestro..!
    che nel cimento sento il tuo ardore, la tempra, la puntuta penna

    qui giacciano esangui il cavaliere di Albione ed un guitto nonché saltimbanco...
    feriti dall"Imput" e dal "frizer",
    con le armi spuntate e lo sguardo intriso del triste fato.

    A tè la vittoria e la lode, da chi con il cuore ardente illusione fu fatta di batterti.
    Trafitti nello scrivere aspettiamo che la notte adombri le nostre anime...
    ma prima di cullarmi nell'oblio ti rivolgo umilmente una questua per la mia anima:

    Qual'e nella vita vissuta il senso della differenza tra realtà e rappresentazione..
    tra la verità e la sua manipolazione lucrosa..?

    rispondi a questa mia supplica..!!
    Perché già l'ora volge il disìo ai navicanti e 'ntenerisce il core
    è tempo di perire
  • cosoid 3.5 said:
    ....
    qui giacciano esangui il cavaliere di Albione ed un guitto nonché saltimbanco...
    feriti dall"Imput" e dal "frizer",
    con le armi spuntate e lo sguardo intriso del triste fato.



    no no, giuro che io stavolta non ho fatto niente :cry:
  • d'accordo, cos' 3.5 ... lo ammetto ... sai pure scrivere :-)
  • @cozza 3.5: ed un consiglio gratuito serio: già che registri in un'ambiente dove non si dovrebbe registrare a causa del riverbero poco conveniente (fra altro), cerca di utilizzare un microfono poco sensibile (non che tu lo debba trattare male, ma sicuramente non prendi uno a condensatore onnidirezionale ad esempio) e di bloccare le riflessioni con qualcosa di morbido e pesante. - no ... tu non basti :-) un materasso sarebbe adatto. se non ti va di spostarti nella camera da letto o di portarci il materasso, puoi anche provare di mettere l'ampli coll'altoparlante verso la porta aperta. si sentirebbero ancora di più i bambini che giocano fuori, ma questo aggiungerebbe pure un tocco simpatico.

    altrimenti ... fa un salto in studio. anche la deformazione tipica da chitarrista del tuo pollice rivela che suoni da una vita, e ti assicuro che sarebbe un piacere per ogni fonico lavorare con te, perché si potrebbe concentrare sulla creazione del suono senza perdere tempo colle ripetizioni ed eventuali punches, per il semplice fatto che non ci sarebbero.

    buon procedimento artistico!
  • ... interessante la piega surrenale di questa discussione :-)
  • .....mmmmm.... manca all'appello solo il Prof. Cluedo. Che si sia perso questo post? :smoking:
    Titubo..... titubo parecchio a porre una questione, è notoria la mia ignoranza in musica, ignoranza caprina direi.
    Quanto alle tecniche di registrazione: Fuzz, Fender...un pò meglio il Freezer... siamo proprio sotto lo zero.
    Vabbè la pongo ugualmente, al più mi arriverà qualche sputo. (Cosoid, prima di sputare a me sputa il mezzo toscano!! )
    Il medesimo brano, in questo caso "Fat Fast" di Oprachina (Che ho avuto la fortuna di ascoltare a teatro), ascoltato, non dico su jamendo che è un'eresia, ma in wave (CD) e ascoltato live.
    Il wave è eccellente, registrato in studio, perfetto. Emozionante.
    Ma il live.....è tutta un'altra cosa. E' vero si sentono rumori di sottofondo, ma si sente anche l'elettricità, le vibrazioni, le onde sonore che ti arrivano, la tensione dei musicisti, una sensazione fisica oltre che uditiva, che la registrazione del live riesce almeno in piccola parte a conservare.
    Allora la questione è questa: meglio live sporco o studio tirato a lustro?
    Considerando che una registrazione di un live perde comunque buona parte delle vibrazioni che arrivano a chi sta ascoltando nella sala.

    fritz, almeno questa volta tu non c'entri niente. Tranquillo, nessuno ti toglierà la peperonata di mezzanotte. :wink:
  • [quote=coriandolo]Allora la questione è questa: meglio live sporco o studio tirato a lustro?
    Considerando che una registrazione di un live perde comunque buona parte delle vibrazioni che arrivano a chi sta ascoltando nella sala.

    fritz, almeno questa volta tu non c'entri niente. Tranquillo, nessuno ti toglierà la peperonata di mezzanotte. :wink:[/quote]
    ... :shocked: ... ci scrivono le enciclopedie ed i trattati di filosofia su questioni del genere!!!

    La mia risposta è "Come vuoi tu, basta che ti soddisfi":cool:
  • Tadd Euro said:
    ci scrivono le enciclopedie ed i trattati di filosofia su questioni del genere!!!


    Caspita Tadd, non è che ho chiesto il senso della vita ma solo una opinione. :bigsmile: :bigsmile:
  • coriandolo said:
    .....mmmmm.... manca all'appello solo il Prof. Cluedo

    presente:smile:
    coriandolo said:
    Allora la questione è questa: meglio live sporco o studio tirato a lustro?
    Considerando che una registrazione di un live perde comunque buona parte delle vibrazioni che arrivano a chi sta ascoltando nella sala.

    eh, allora: se parliamo di ascolto domestico non ho dubbi, preferisco mille volte le registrazioni in studio. Il live ha senso quando sei lì, riascoltato "sporco" è un documento, ma cmq non rende mai giustizia completa al musico di turno, anche se quella particolare esecuzione è stata particolarmente in the groove.
    Però è vero che alcuni gruppi in studio rendono meno che dal vivo, suonano un pò ingessati... e allora l'ideale è la terza via, il "live in studio". Penso ad esempio alle Peel Session, molte sono davvero memorabili (Smiths, Soft Machine, hai voglia....) e talvolta meglio dei corrispondenti CD di studio. E' pur vero che il tecnico di turno era John Peel e la sala quella della BBC Radio, non so se mi spiego....
  • [quote=melodieensoussol]some additional remark: you can also connect the amaro to the "imput" of your fuzz face. but it would be better to do so with the input of your own one (face). so long ... or even longer, jumperello! :-) [/quote]

    Bello jumperello! Porca paletta adesso sono internazionale! Sono diventato World Music!
    Ah, jumperello è proprio un amore, That's Amore!
    ting-a-ling-a-ling, ting-a-ling-a-ling, “Vita bella”!
    ViztabEllaa! (in coro)
    tippy-tippy-tay, tippy-tippy-tay, “Jumperella!”
    Jumperella!

    Grazie per l'ennesima dritta, ma ho già trovato una soluzione simile per conto mio! Connetto direttamente alla mia faccia una bottiglia di amaro (per la precisione io uso il mirto, ma tu puoi farlo con lo ieghermaister), bypassando in questo modo il bicchiere, e sostituisco l'imput con l'imbut, ottenendo un passaggio di segnale più veloce e fluido, e senza nessuna perdita di dettaglio!
  • [quote=cosoid 3.5]Trafitti nello scrivere aspettiamo che la notte adombri le nostre anime...
    ma prima di cullarmi nell'oblio ti rivolgo umilmente una questua per la mia anima:

    Qual'e nella vita vissuta il senso della differenza tra realtà e rappresentazione..
    tra la verità e la sua manipolazione lucrosa..?

    rispondi a questa mia supplica..!!
    Perché già l'ora volge il disìo ai navicanti e 'ntenerisce il core
    è tempo di perire [/quote]

    Fiere domande tu poni, saggio Cosoid!
    Che io ho tema d’affrontare
    senza naufragar in questo tempestoso e buio mar,
    ch’affronta sol chi ricerca virtute e canoscenza.
    E stura alla mia logorrea tu rischi di causare!
    che ciò che hai già visto ti apparrà miser ruscello
    di fronte al fiume di parole che discender sole
    da temi così alti e di cotanta mole.

    In altro trido e loco meriterebbe di star tale quistione,
    che qui dividemo in parti due, con brevità di spiegazione (brevità tanto per dire)

    Tosto alla prima questua,
    Qual'e nella vita vissuta il senso della differenza tra realtà e rappresentazione?
    umile ti rispondo:
    Non v’è, Cosoid, niuna differenzia: Ascosa è all’uomo ogni realtà esterna. Mondo esterno e mondo interno son per lui la stessa cosa, ché nulla può conoscer invero direttamente com’è, di per sé. Tutto ciò che egli vede, è filtrato dai suoi occhi. Egli dice che l’albero è verde. Ma l’albero di sé stesso direbbe che è verde? O lo direbbe forse il suo amico Mario che è daltonico, o il suo fido cane che vede in bianco e nero, o un pipistrello?
    E tutto ciò che sa - o crede di sapere- non è, invero, la realtà, ma l’interpretazione che egli né dà. E’ il mondo com’egli se lo rappresenta, filtrato stavolta dalla sua mente. Pur tralasciando l’esprit fantistichetto, le bizzarre fantasie e i mondi soggettivi personali, e sol considerando l’interpretazione che tra tutte le altre la più oggettiva pare – le osservazion che l’uomo fa analizzando coi numeri l’esterna realtà - vediam che in fondo è un’ interpretazione anch’essa. Modello, matematica rappresentazione, che ai nostri occhi in parte il mondo spiega, ma anch’essa verità non dispiega.
    La realtà ci è dunque preclusa. Sol abbiamo noi miserrrimi la facoltà, di disegnar credibili rappresentazioni, che sembrin veritiere. Rinchiusi nella stretta gabbia della nostra mente, costretti a mirar l’esterno attraverso le strette feritoie dei nostri occhi, possiam solo far sì che interpretandolo, almeno i nostri pensier sul mondo non entrino in contraddizione.
    Se cotesto tema ti interessa e il tuo cuore move, volgi il tuo sguardo verso quella dottrina che di Epistemologia porta il nome. Da alcuni uomini fu creata, per cercar di capir quando il processo della conoscenza cade in fallo, e per distinguer le affermazioni che chiamano scientifiche e oggettive, da quelle di opinione.
    Ma sappiamo noi, già si chiedono alcuni, se pure il mondo si contraddice a volte?

    Con tal mister ti lascio, e tosto alla seconda questua passo:
    Qual'e nella vita vissuta il senso della differenza tra la verità e la sua manipolazione lucrosa..?

    Or le vette lascio e scendo al piano basso, che più bassa è la materia e facil la risposta. Abbiam detto che verità non esiste per l’uomo ma solo la rappresentazione che egli ne dà. Ma il lucrator un’altra rappresentazione ancor della realtà costruisce, sì tanto fittizia che spesso manco lui ci crede e inscena le scene e i personaggi, sol come comodo gli fa. Ad esempio nella rappresentazion dell’industrial, il povero licenziato col mutuo da pagar diventa un personaggio allegro e saltellante, e di Esuberante prende il nome. Eppur qualche confindustrial, con gli occhi di banconote foderati e osservando il mondo dall’alto di montagne di monete, come il Paperone dei fumetti, forse così da lontano l’operaio vede, che alla sua rappresentazion pure un poco ci crede.
    Altri manipolator lucrosi invece, rappresentazioni di realtà che san bene fittizie e menzognere mettono insieme. Ed abbelliscono le brutte scene, che essi non cercano la verità, ma di rifilarne finte a chi ci crede. Così ad esempio ti dice il venditor d’autovetture, che invece di farti veder la tua macchina infognata nel traffico per ore, come sarà, la mostrerà sgommar, viaggiar per strade deserte, fuggir dalla città con tanto senso di libertà. E che se vuoi essere unico e distinguerti dalla massa, ti dice che quella macchina devi avere, e vende il seimilionesimo esemplar di una vettura fatta in serie.

    [quote=fritznet]no no, giuro che io stavolta non ho fatto niente :cry:[/quote]
    :bigsmile: Oh Fritz! E chi saresti dei tre? Il guitto, il saltimbanco, o il cavalier d’Albione?
    Dai non piangere…
    Tieni, asciugati le lacrime con un calzino!:swingin:
    (attento a non svenire)
  • Saltarello said:
    Oh Fritz! E chi saresti dei tre? Il guitto, il saltimbanco, o il cavalier d’Albione?



    il frizèr, :jumping:
    Saltarello said:


    Dai non piangere…
    Tieni, asciugati le lacrime con un calzino!:swingin:


    Oh, io con le cipolle proprio non ce la faccio...
    E adesso anche l'epistemologia, e poi il noumeno, il fenomeno...
    :swingin:

    Cipolle

    :cry::cry::cry:

    capsicina

    :devil:

    Che ritorno pirotecnico...
  • [quote=fritznet]il frizèr, :jumping:[/quote]
    No! Il friz no! Non l'avrei mai pensato... ma che cassata coi canditi!:bigsmile:
    [quote=fritznet]Cipolle

    :cry::cry::cry:

    capsicina

    :devil:[/quote]

    Freez!Ma anche tu hai gli occhi rossi, cosa hai fatto? Non ti sarai sfregato gli occhi mentre stavi mangiando e maneggiando peperoncino-capsicino? Vabbe', non ti è manco andata male. Conosco un tale che una volta che aveva mangiato peperoncino poi era andato in bagno senza lavarsi le mani...

    Mo' piroetto e vado a letto, che l'occhio mi si arrossa senza capso por lo sonno arretrato. Se sei di turno fatti coraggio, scommetto che stanotte estrai un album fortunato!buonanotte! :swingin:
  • cavoli ... manco per un misero weekend e mi perdo un eccesso grafomane spettacolare!

    non ho niente da aggiungere ... o forse ... anche se vivo per registrare: niente batte la musica dal vivo. forse vivo per la musica, insomma.