Fenomeno Jamendo-da salvaguardare
  • Non faccio musica elettronica, amo il jazz, suono la chitarra ed un pochino il piano elettrico e sono un po'... vecchio...consapevole di proporre idee non proprio "alla moda" e di non poter ambire a chissà quale platea mi sento comunque accettato, raccolgo commenti costruttivi ed ho qualche plauso. Jamendo, nel principio, rappresenta una piattaforma matura e cortese dove si intercettano anime "serene" attente a ciò che gli altri hanno da raccontare. A me sembra un miracolo. Girando nella rete e leggendo in altri forum ho a volte la sensazione che per molti la "recensione" ed il "commento" rappresentino un pretesto per sfogare gli istinti più beceri. Leggo gratuite cattiverie verso chi ha soltanto proposto un ascolto e mi capita di assistere a dei veri e propri processi sommari. Jamendo la raffiguro come un atollo al quale si accede solo se muniti di una giusta maturità, diversamente, senza il ring, per qualcuno diventa noioso e si allontana nel silenzio. Gran bella esperienza. Grazie a tutti ed un particolare ringraziamento a Coriandolo che, puntualmente, mi ha sempre aiutato a risolvere gli innumerevoli problemi tecnici. Bye
  • Grazie Lino :bigsmile:
    E' vero, il valore aggiunto di Jamendo rispetto alle altre piattaforme è la Community, ma forse questo è abbastanza normale per un sito CC al 100% dove chi si iscrive ha abbastanza chiaro il concetto di free culture e di condivisione.
    Ma..... c'e sempre un ma.
    Il jazz è sempre considerata musica colta, per cui è seguito da una platea, magari ristretta, ma tendenzialmente colta.
    Per colta non intendo che è dotata di un foglio di carta che certifica la cultura, coi tempi che corrono il foglio di carta certifica solo la frequenza, come il libretto universitario. Ho trovato laureati di una ignoranza caprina....senza offesa per le capre.
    Intendo colta in quanto coltiva la propria mente, legge, si documenta, ascolta con mentalità aperta, è dotata di senso critico e sa esercitarlo con educazione e intelligenza.
    Ma anche qui ci sono i deficienti o altrimenti detti troll. E si trovano ........ eh se si trovano!
    Tadd ha opportunamente aperto una discussione al proposito, dove le vittime dei troll o chi li incontra può sfogare il proprio disappunto
    http://www.jamendo.com/it/forums/discussion/6371/1/i-recensori-zuzzerelloni-di-jamendo-o-se-preferite-i-re-censori-
    Merita leggere le recensioni dei troll, generalmente ci scappano un sacco di risate, sono spiccicati a quelli che incontri nella vita reale.
    Con qualcuno di essi ho anche ingaggiato risse da taverna quando le recensioni erano inutilmente ingiuste e offensive, violando di fatto quel regolamento che in teoria dovrei far rispettare :bigsmile: . Ma di fronte all'imbecillità perdo il lume della ragione, è vero che rispondere ai troll è da fessi....ma quando ci và ci vuole. Se non altro dopo ci si sente meglio.
    Comunque il bello di jamendo è proprio che per ogni troll/imbecille ci sono sempre gli ascoltatori che rintuzzano gli attachi e difendono gli artisti.
    L'ultima trollata ha colpito Roger Subirana... E ti pare che io e Stefano potevamo stare zitti? :bigsmile: